menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Repertorio

Repertorio

Muore dopo liposuzione in 'clinica' in centro a Milano: medico verso il processo

Il reato ipotizzato è quello di omicidio colposo. A causare il decesso un'infezione

La Procura di Milano ha chiuso le indagini in vista della richiesta di processo a carico del medico chirurgo del 'Centro di chirurgia plastica ed estetica MC', che si trova in centro. L'uomo è accusato di omicidio colposo per la morte della donna di 36 anni che aveva operato per una liposuzione è che è deceduta nell'aprile 2018 a causa di complicanze legate all'intervento.

L'indagine, coordinata dal procuratore aggiunto Tiziana Siciliano e dal pm Luisa Baima Bollone e condotta dal Nas dei carabinieri, ha previsto una complessa attività di consulenza medico-legale. La donna, dopo l'asportazione di parte del tessuto adiposo ai fianchi, all'addome e alle gambe, aveva accusato febbre e convulsioni per una "fascite necrotizzante", ossia una grave forma di infezione.

Il chirurgo, stando al difensore, l'avvocato Gian Filippo Schiaffino, "ha seguito tutte le regole e le prescrizioni anche nella fase post operatoria". Il decesso è avvenuto a distanza dall'operazione, ma secondo la denuncia del compagno della donna, sarebbe arrivato dopo "mesi di agonia".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento