Cronaca Cenisio Monumentale / Via Giulio Cesare Procaccini

"Ti ammazzo", la discussione tra coinquilini finisce coi coltelli in pugno

Arrestato un 45enne. Arma in pugno, ha minacciato la coinquilina

Urla, minacce e due coltelli. Un uomo di 45 anni, un cittadino marocchino irregolare in Italia e con precedenti, è stato arrestato giovedì mattina a Milano dalla polizia con l'accusa di minacce aggravate dopo essersi scagliato contro la sua coinquilina, una studentessa italiana di 19 anni. 

A bloccare il 45enne sono stati i poliziotti delle Volanti, allertati dal proprietario della casa in cui i due vivono insieme ad altre tre persone, un appartamento in via Procaccini preso in affitto dai cinque. 

Al loro arrivo sul posto, gli agenti hanno trovato l'uomo che con due coltelli in pugno minacciava la ragazza gridando di volerla ammazzare. Stando a quanto accertato dai poliziotti, le liti nell'abitazione erano all'ordine del giorno, sempre per motivi di convivenza. E molto spesso i protagonisti delle discussioni più accese erano proprio la studentessa e il 45enne, che è poi finito in manette. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ti ammazzo", la discussione tra coinquilini finisce coi coltelli in pugno

MilanoToday è in caricamento