rotate-mobile
Cronaca Baggio / Via Lucca

Milano, sfregia il fratello sulla guancia con il taglio da 5 centimetri: l'arresto dopo la lite

L'arresto del Nucleo Radiomobile: per lesioni gravissime aggravate dal vincolo di convivenza

Una discussione per futili motivi, così la definiscono i carabinieri, ha portato due fratelli a litigare a sangue. Tanto che uno dei due è finito in ospedale con un taglio di 5 centimetri sulla guancia sinistra e un'altra ferita da taglio sul dito medio destro, mentre l'altro fratello è finito in carcere.

Succede giovedì 4 febbraio, alle 11 circa. I militari del Nucleo Radiomobile intervengono in un appartamento di via Lucca, zona Bisceglie a Milano, dove due fratelli italiani stanno affrontandosi. Alle fine mettono le manette ai polsi a un 62enne incensurato. L'accusa è lesioni gravissime aggravate dal vincolo di convivenza.

La lite tra fratelli col taglierino

Ad avvertire dell'accaduto i carabinieri è il 118 che a seguito di una segnalazione pervenuta all'utenza 112 NUE sono arrivati con i loro mezzi di soccorso in via Lucca. I militari hanno accertato che il 62enne aveva aggredito con un cutter il fratello di due anni più giovane, procurandogli ferite alla guancia sinistra e al dito medio destro.

La vittima, dopo i primi soccorsi sul posto, è stata trasportata dal 118, in codice verde, presso l'ospedale San Carlo. Dal nosocomio è stato dimesso con giorni 15 di prognosi, per la vasta ferita permanente da taglio di 50 mm guancia sinistra e ferita superficiale al primo dito mediano destro di circa 15 mm.

Il 62enne, espletate le formalità di rito, è stato portato in carcere a "San Vittore". Ora è a disposizione dell'autorità giudiziaria. Il 58enne invece è rientrato nella casa che condivideva con il fratello fino alla lite furibonda col taglierino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, sfregia il fratello sulla guancia con il taglio da 5 centimetri: l'arresto dopo la lite

MilanoToday è in caricamento