rotate-mobile
Cronaca Sesto San Giovanni / Via Giovanni Boccaccio

La lite per il garage in affitto finisce con una pistola in pugno e le botte ai carabinieri

Follia a Sesto: il proprietario del box litiga con il ragazzo che lo ha in affitto ed estrae una pistola

La pistola per minacciare la vittima. Le botte ai militari per cercare di fuggire. Un uomo di 57 anni, cittadino italiano, è stato arrestato giovedì sera a Sesto San Giovanni con le accuse di minaccce aggravate, violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale al termine di una folle lite che ha coinvolto lui e un 22enne egiziano, che ha in affitto un box della famiglia del 57enne. 

Stando a quanto ricostruito dai militari, nei giorni scorsi il locatario aveva concordato con i proprietari del garage dei lavori per sostituire le serrature. Una scelta che, però, non avrebbe trovato d'accordo l'arrestato, che così in serata avrebbe dato appuntamento al giovane in via Boccaccio - dove si trova il box - per risolvere la questione. 

In pochi attimi la situazione è precipitata e il 57enne avrebbe aggredito il ragazzo puntandogli contro una pistola. Appena la vittima è riuscita a dare l'allarme ai carabinieri, l'aggressore è scappato e si è rifugiato nello stesso condominio. Quando i militari sono arrivati sul posto, lo hanno visto uscire da dietro una siepe, dove effettivamente aveva nascosto l'arma, una scacciacani senza tappo rosso. Lui stesso si è poi scagliato contro gli uomini in divisa, che non senza fatica sono riusciti a bloccarlo. Due militari sono finiti in ospedale, mentre per il proprietario del box sono scattate le manette. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La lite per il garage in affitto finisce con una pistola in pugno e le botte ai carabinieri

MilanoToday è in caricamento