menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Repertorio

Repertorio

Milano, trans va fuori di sé quando vede la polizia e si taglia le vene: fermata col taser

L'intervento della polizia era arrivato perché un uomo ha colpito una trans con una sbarra

I passanti hanno lanciato l'allarme: "Stanno aggredendo una donna in strada in via Padova". È cominciato così l'intervento che ha portato la polizia a denunciare un uomo che stava cercando di allontanarsi a bordo di un furgone e sopratutto a usare il taser contro una transessuale - amica della vittima, anche lei trans - che quando ha visto le 'divise' ha perso il controllo ed ha cercato di tagliarsi le vene.

Polizia e ambulanze in via Padova

L'episodio è avvenuto attorno alle 12 di domenica. La vittima dell'aggressione dell'uomo, un romeno di 51 anni, è una transessuale brasiliana di 35 anni. Tra i due era scatta una lite in strada per motivi ancora da chiarire. A quel punto l'uomo avrebbe impugnato una sbarra con l'intenzione di colpire la trans. Dopo averla centrata, è salito su un furgone ed ha cercato di andare via ma è stato intercettato dai poliziotti. È stato denunciato per lesioni e possesso di arma atta ad offendere. La 35enne è andata in giallo al Fatebenefratelli.

Transessuale cerca di tagliarsi le vene 

Nel frattempo, mentre la 35enne veniva soccorsa dal 118, ad andare fuori di sé, è stata una sua amica e connazionale di 37 anni. La trans, con problemi psicologici, ha cominciato a tagliarsi i polsi con coltello di piccole dimensioni e alcuni cocci di bottiglia. Per farla desistere dall'intento autolesionista, le forze dell'ordine sono state costrette a ricorrere al taser.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento