Cronaca Lorenteggio / Via Giambellino

Lorenteggio, giovani in strada "per dire no alla droga"

Nelle strade sabato 29 gennaio i volontari della campagna "Dico no alla droga" hanno distribuito ai gestori dei negozi di via Giambellino e Lorenteggio e ai passanti mille e cento copie degli opuscoli "La verità sulla droga" e "La verità sulla marijuana"

Nelle strade a portare l'informazione per prevenire l'uso di droghe, sabato 29 gennaio i volontari della campagna "Dico no alla droga", hanno distribuito ai gestori dei negozi di via Giambellino e Lorenteggio e ai passanti mille e cento copie degli opuscoli “La verità sulla droga” e “La verità sulla marijuana” (nella foto).

L'iniziativa è stata accolta molto favorevolmente dagli esercenti della zona che hanno lasciato copie degli opuscoli a disposizione dei clienti. L'obbiettivo: continuare a diffondere un'informazione chiara, diretta e che porti ad una maggiore consapevolezza su cosa sono realmente le sostanze stupefacenti cambiando la cultura sul soggetto. Nell'opuscolo fra le informazioni è descritto come la marijuana a breve termine crea distorsione del senso del tempo, della vista e dell'udito e provoca insonnia e, a lungo termine, si legge la possibilità di sintomi di psicosi, danni al cuore, peggioramento dei sintomi della bronchite. Riguardo all'ecstasy si può trovare che a breve termine crea paranoia, depressione, sbattere dei denti, mentre l'uso prolungato può provocare danni al cervello.

La campagna Dico no alla droga dico sì alla vita è sostenuta e promossa dalla Chiesa di Scientology.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lorenteggio, giovani in strada "per dire no alla droga"

MilanoToday è in caricamento