rotate-mobile
Cronaca Lorenteggio / Via Giambellino

Lorenteggio, furto in gioielleria, il secondo sventato con il passaparola

Rapinata una gioielleria di via Lorenteggio madre e figlio di 63 e 36 anni si sono diretti in via Giambellino per incrementare il bottino. La vittima del primo furto ha allertato il collega e, grazie all'intervento della polizia, i due sono stati fermati.

Tre anelli d'oro, per un valore di 600 euro, non bastavano alla coppia madre-figlio che ieri ha derubato una gioielleria di via Lorenteggio: non soddisfatti della refurtiva, del valore di circa 600 euro, infatti, i due l'hanno depositata nell'auto e hanno proseguito verso un'altra gioielleria di via Giambellino. E' stato grazie al passaparola tra i due "colleghi" che M.G.F. , di 63 anni, e A.G.A., di 36 anni, non sono riusciti a mettere a segno il secondo colpo. Il telefono della gioielleria di via Giambellino è squillato proprio mentre l'uomo e la donna avevano già in tasca tre collanine d'oro del valore di circa 3.000 euro: dall'altra parte della cornetta il negoziante appena derubato che avvisava il titolare dell'accaduto mettendolo in allerta.

Una volta avvisata la polizia. il furto di via Giambellino è stato sventato, giunti sul posto, infatti, gli agenti hanno fermato madre e figlio trovando loro addosso la refurtiva. Italiani ed incensurati, date le due gioiellerie visitate, entrambi dovranno rispondere di furto aggravato, per via Lorenteggio, e di tentato furto, per via Giambellino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lorenteggio, furto in gioielleria, il secondo sventato con il passaparola

MilanoToday è in caricamento