menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Lorenzo Verna, il 15enne milanese morto durante una partita di calcio con gli amici

Sull'erba sintetica verde, al centro del rettangolo, sono seduti a terra, visibilmente sotto choc, tutti i compagni di Lorenzo Verna, circondati dai genitori. Il racconto di una tragedia

Nel campetto di calcio di contrada Villanesi, dopo la tragedia, è silenzio e desolazione. Sull'erba sintetica verde, al centro del rettangolo, sono seduti a terra, visibilmente sotto choc, tutti i compagni di Lorenzo Verna, circondati dai genitori. Il loro amico si è appena sentito male durante una partita di calcetto e il malore sembrava molto grave. Lo avevano capito anche loro.

Davanti ai loro occhi, infatti, per diversi interminabili minuti un medico e una veterinaria che stavano cenando in una pizzeria che si trova vicino all'impianto sportivo, in attesa dell'arrivo dell'ambulanza del 118, gli hanno praticato il massaggio cardiaco. Lorenzo Verna, però, non ce l'ha fatta ed è morto a soli 15 anni.

Chi era Lorenzo Verna, il ragazzino morto

La tragedia si è consumata a poche decine di metri dalla pizzeria Regina Margherita, a Franca Villa al Mare in Abruzzo.

Lorenzo era lì per trascorrere le vacanze. Il ragazzo, originario di Milano ma in vacanza con la famiglia, ha perso la vita al Policlinico di Chieti, dove è stato ricoverato dopo il malore improvviso nella serata di giovedì.

I medici hanno fatto il possibile, ma non c'è stato nulla da fare. Lorenzo, secondo quanto hanno ricostruito i carabinieri, che hanno sentito alcuni testimoni, si è accasciato all'improvviso. Il suo cuore si era fermato. Ora toccherà alle autorità stabilire che cosa non ha 'funzionato' nel cuore di Lorenzo e se si poteva fare qualcosa in più per salvargli la vita.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento