rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

Tassista in coma, i medici: "Possibili lesioni cerebrali irreversibili"

Le condizioni di salute di Luca Massari sono nuovamente peggiorate. I medici hanno sottoposto il tassista ad una serie di controlli neurologici dai quali sono emerse delle gravi lesioni celebrali

Il cervello di Luca Massari, il tassista aggredito lo scorso 10 ottobre per aver investito accidentalmente un cagnolino, ha subito delle lesioni che potrebbero essere irreversibili. E' questo il risultato delle ultime analisi mediche condotte dall' Ospedale Fatebenefratelli, presso il quale l'uomo è ricoverato.

"La stabilizzazione del quadro settico, pur nella sua gravità, ha consentito la sospensione della sedazione farmacologica fin qui utilizzata - spiega il bollettino medico firmato da Callisto Bravi, direttore sanitario dell'azienda ospedaliera - e quindi una valutazione più approfondita del quadro neurologico. Sono state anche ripetute indagini radiologiche ed elettrofisiologiche cerebrali. Il quadro è di uno stato di coma profondo, in cui permane solo una modesta attività respiratoria spontanea, peraltro insufficiente".

Infine, "elettroencefalogramma e Tac cerebrale - conclude l'ospedale - confermano l'evoluzione negativa e la verosimile irreversibilità delle lesioni cerebrali". Ieri le condizioni del tassista che venerdì notte erano peggiorate a causa di sepsi erano lievemente migliorate.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tassista in coma, i medici: "Possibili lesioni cerebrali irreversibili"

MilanoToday è in caricamento