Cronaca

Omicidio-suicidio a Casalpusterlengo, una lite all'origine

Marito e moglie, molto conosciuti in città, si sono affrontati in un litigio terminato nel modo più drammatico. Lasciano tre figli

Si evincono nuovi dettagli sulla tragedia di ieri a Casalpusterlengo, dove sono stati trovati morti marito e moglie in vicolo Polenghi, quartiere della Ducatona.

I due si chiamano Silverio Peviani e Luisa Dametti. Lui, 55 anni, tecnico di laboratorio all'Unilever, ha ucciso la moglie, 53 anni, impiegata alla Cariparma, e si è poi tolto la vita. Sembra che la tragedia sia avvenuta per mezzo di un coltello da cucina durante un litigio.

I due lasciano due figli di 30 e 28 anni e una figlia di 17.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio-suicidio a Casalpusterlengo, una lite all'origine

MilanoToday è in caricamento