rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca Precotto / Via Privata Platone

I carabinieri scoprono il "fortino" dei pusher: 4 mila euro, un machete e un tirapugni

Il giovane è stato arrestato per spaccio: si sospetta un suo coinvolgimento nella rapina violenta di febbraio a Pioltello

Un machete, più di cento grammi di hashish, oltre quattromila euro in contanti, un tirapugni. E' quanto hanno trovato i carabinieri di Cassina de' Pecchi nell'abitazione di un ragazzo di 19 anni a Pioltello, in via Platone. I militari sono arrivati all'abitazione del giovane, un italiano che la condivide con un 17enne anche lui italiano, indagando sulla rapina violenta commessa la sera del 16 febbraio.

La vittima, un 18enne, aveva riferito di essere stato avvicinato da due sconosciuti con il volto nascosto da scaldacollo: uno dei due aggressori lo aveva colpito con un tirapugni e gli aveva rubato lo smartphone.

I carabinieri, indagando sulla rapina, sono arrivati all'appartamento dei due ragazzi e lo hanno perquisito sabato 20 marzo, trovando 4.115 euro in banconote di vari tagli, 127 grammi di hashish, un bilancino di precisione e poi tre martelletti frangivetro, un tirapugni (che si sospetta essere stato usato per la rapina del 16 febbraio), un machete con una lama da 35 centimetri e una custodia porta tonfa.

Il 19enne è stato arrestato per spaccio di droga. Il 17enne è stato denunciato per lo stesso reato e riaffidato alla sua famiglia, mentre tutto quello che è stato trovato è stato sequestrato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I carabinieri scoprono il "fortino" dei pusher: 4 mila euro, un machete e un tirapugni

MilanoToday è in caricamento