Cronaca

Madonna dopo San Siro minaccia: “Non tornerò a Milano”

Madonna si lamenta sulle pagine del mensile tedesco Musik per l'annoso problema del limite di decibel imposto a San Siro, dove si è esibita lo scorso 14 luglio. Risponde l'assessore Terzi: “Capisco perfettamente Madonna”

"Non tornerò a Milano". Questa la minaccia che Madonna lancia dalle pagine del  mensile tedesco Musik. Il motivo delle lamentele della rockstar riguardano l'annoso problema del limite di decibel imposto a San Siro, dove si è esibita lo scorso 14 luglio.

La minaccia della cantante americana riprende e anima la battaglia che tempo sta conducendo l'assessore alle Attività produttive, Giovanni Terzi che dichiara: "Capisco perfettamente Madonna".

"Da mesi sostengo che l'atteggiamento di un comitato di quartiere composto da pochi cittadini fa male alla nostra città, alla sua internazionalizzazione. I fatti mi stanno dando ragione".

Terzi ricorda il ruolo fondamentale che Milano riveste nel panorama musicale e rilancia: "Ricordo che Milano è la città italiana più importante dal punto di vista musicale, i concerti di quest'anno sono andati in maniera straordinaria: quello delle Donne per l'Abruzzo ha registrato 50mila presenze, contro le 30mila di Roma. E se Milano si conferma capitale della musica, San Siro èla scala del rock. Noi faremo il possibile per garantire alla città i suoi concerti ogni anno, pur con l'attenzione che ogni evento si svolga col minimo disagio possibile. Anche perché, lo ribadisco, la musica non è rumore".
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Madonna dopo San Siro minaccia: “Non tornerò a Milano”

MilanoToday è in caricamento