menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine repertorio

Immagine repertorio

Infiltrazioni mafiose negli appalti di Lidl: un arresto a Milano

In manette un 50enne italiano che dovrà espiare 9 anni per associazione di tipo mafioso, corruzione e reati tributari

Un italiano di 50 anni è stato arrestato per diversi reati tra cui quello di associazione di tipo mafioso. L'accaduto a Milano nel pomeriggio di mercoledì 10 febbraio. 

L'uomo, già ai domiciliari, è stato tratto in arresto dai carabinieri perché destinatario di un ordine di esecuzione per la carcerazione, emesso dal Tribunale di Milano: giudicato colpevole di associazione di tipo mafioso, corruzione e reati tributari, dovrà scontare 9 anni di reclusione.

La condanna del 50enne è il risultato di un cumulo pene tra le quali quella riportata in un processo, istruito dalla Direzione distrettuale antimafia milanese, sulle infiltrazioni della famiglia mafiosa catanese dei Laudani negli appalti della catena tedesca di supermercati Lildl e in quelli relativi alla logistica ed alla sicurezza ad essa collegati.

Al termine delle formalità di rito, l'arrestato è stato condotto in carcere a San Vittore, dove rimane a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento