rotate-mobile
Cronaca

L'Antimafia avverte Milano:attenzione a Corsico, Cisliano, Melegnano e Tribiano

Il caso più citato dai parlamentari, riuniti a Milano per la quarta volta in questa Legislatura per fare il punto sulle infiltrazioni della criminalità organizzata nella regione, è stato Corsico

Corsico, Melegnano, Tribiano e Cisliano. Sono questi i comuni milanesi sotto la lente d'ingrandimento dell'Antimafia.

"Abbiamo chiesto di accendere una luce sui comuni di Tribiano e Melegnano, sopratutto il mercato, dove ci sono state segnalate situazioni di criticità che noi abbiamo segnalato". L'ha detto la presidente della Commissione parlamentare antimafia, Rosy Bindi, precisando che nel caso di Melegnano la segnalazione viene dalla Confcommercio.

Un altro membro della Commissione, il senatore Franco Mirabelli, ha aggiunto che è stato chiesto di approfondire "il caso di Cisliano dove si è creato un clima brutto di intimidazione verso chi chiede trasparenza".

Il caso più citato dai parlamentari, riuniti a Milano per la quarta volta in questa Legislatura per fare il punto sulle infiltrazioni della criminalità organizzata nella regione, è stato però quello di Corsico, dove c'è stata una richiesta di patrocinio per un festival alimentare organizzato da persone vicine alla 'ndrangheta.

"Il sindaco è venuto a spiegare che era inconsapevole di un iter che riguarda suoi assessori, ma c'è un modo solo per dimistrarlo: rimuoverli. E' evidente che servono atti politici" ha aggiunto Mirabelli. "Se non ci sarà chiarezza toccherà alla Prefettura intervenire, ne ha gli strumenti. Lì la 'ndrangheta che era fortemente radicata rialza la testa, ogni dubbio va tolto" ha concluso il senatore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Antimafia avverte Milano:attenzione a Corsico, Cisliano, Melegnano e Tribiano

MilanoToday è in caricamento