menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nel supermercato di giorno, a vendere "Blue sky" di sera: la doppia vita del magazziniere

In manette un 39enne, fermato dalla polizia per spaccio. Dopo il lavoro vendeva shaboo

Tra le corsie di giorno, a casa dei clienti di sera. Un uomo di 39 anni, un cittadino filippino impiegato come magazziniere in un supermercato di Milano, è stato arrestato venerdì pomeriggio dalla polizia a Milano con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. 

A fermarlo sono stati gli agenti del commissariato Mecenate, che durante un'indagine sullo spaccio sono arrivati proprio al 39enne, con precedenti per lo stesso reato. Così gli investigatori hanno iniziato a tenerlo d'occhio e nel pomeriggio lo hanno visto uscire dal super in cui lavora per incamminarsi verso la metro. Arrivato alla stazione di Vimodrone, il magazziniere è stato bloccato e perquisito e i poliziotti hanno avuto conferma che la loro intuizione era giusta e che stesse cominciando con la sua seconda occupazione, pronto a raggiungere le abitazioni dei clienti per effettuare le consegne.

L'uomo con sé aveva infatti un bilancino di precisione, materiale per confezionare le dosi, 450 euro in contanti e 5 bustine con 21,3 grammi di shaboo, la metanfetamina molto diffusa nelle comunità asiatiche e resa famosa dalla serie Breaking Bad con il nome di "Blue Sky" che viene venduta a dosi di 0,1 grammo per la sua potenza devastante, oltre 10 volte superiore alla cocaina. Nell'abitazione del pusher gli agenti hanno poi messo le mani su 8.375 euro in contanti, che evidentemente non aveva guadagnato lavorando nel supermercato. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Cannabis (light) gratis con Isee fino a 40.000 euro

  • Sport

    Tanto col calcio vale tutto

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento