Cronaca Via al Donatore di Sangue

Magenta, chiedono l'elemosina con un bimbo di 9 mesi in grembo: denunciate

Denunciate due rom bosniache che chiedevano l'elemosina nel parcheggio dell'ospedale. Per impietosire i passanti, usavano un bimbo di 9 mesi. A una donna rubato il borsellino

Un piccolo di 9 mesi "costretto" a chiedere l'elemosina insieme alla madre. Tutto questo in braccio, nascosto in una sorta di fagotto di stracci, esposto al freddo di un marzo quantomai invernale.

Una donna rom bosniaca di 36 anni, infatti, è stata denunciata alla polizia locale di Magenta per uso di minori nell'accattonaggio. Lo riporta CittàOggiWeb. Non solo. E' stata anche accusata di furto aggravato. La 36enne, l'altro giorno, nel parcheggio dell'ospedale di via Al Donatore di Sangue (nella foto) avrebbe avvicinato una passante, chiedendole l'elemosina con in grembo il piccolo: con gesto fulmineo, però, mentre la signora le stava porgendo qualche spicciolo, le avrebbe preso tutto il borsello, con all'interno circa 100 euro.

Un'altra ragazza bosniaca che si accompagnava alla nomade, 21enne, è stata invece denunciata per violazione delle normative inerenti all'immigrazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Magenta, chiedono l'elemosina con un bimbo di 9 mesi in grembo: denunciate

MilanoToday è in caricamento