Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Magenta, inaugurato il nuovo parco "Unità d'Italia"

Un nuovo parco per la città. Nel corso dei dei festeggiamenti del 150° dell´Unità d´Italia e del 152° della Battaglia di Magenta, è stato inaugurato ieri il 'Parco Unità d´Italia´. La cerimonia si è tenuta presso la Villa Naj Oleari di Via Novara

Un nuovo parco per la città. Nel corso dei dei festeggiamenti del 150° dell´Unità d´Italia e del 152° della Battaglia di Magenta, è stato inaugurato ieri il ‘Parco Unità d´Italia´. La cerimonia si è tenuta presso la Villa Naj Oleari di Via Novara alla presenza delle autorità e del Corpo Musicale S. Cecilia di Pontevecchio. "Dopo la riqualificazione di casa Giacobbe e del suo Parco, dell´Ossario ai Caduti e del monumento a Mac Mahon, è questo - spiega il sindaco Luca Del Gobbo - un altro e fondamentale tassello del progetto dell´Amministrazione verso la realizzazione di una città ‘europea´, moderna, vivibile e bella con un centro storico dotato di un grande sistema di parchi e monumenti, che ripercorrono la gloriosa storia della città".

Il nuovo parco è frutto di un piano di recupero della zona Naj Oleari come evidente esempio di concertazione tra pubblico e privato. Il progetto in questione ha previsto anche una nuova piazza ed un parcheggio. "Questo piano di intervento - ha aggiunto il vicesindaco ed assessore alla programmazione del territorio Marco Maerna - nasce da quella filosofia ispirata anche dalla Legge Regionale 12, che ha visto, tra l´altro, l´introduzione e l´utilizzo di nuovi strumenti urbanistici, come il Documento di Inquadramento e lo Sportello Unico.

Questi strumenti hanno consentito, anche attraverso la concertazione con il privato che deve vedere l´Amministrazione attenta e vigile nell´utilizzo delle regole ma anche sensibile nel dare risposte alle esigenze della città, il rilancio di Magenta in termini di nuove infrastrutture e di servizi offerti ai cittadini. Un esempio concreto di questo è stato il recupero dell´area dismessa ex-Laminati che ha prodotto in tempi rapidissimi importanti opere pubbliche senza consumo di nuovo territorio ed ora il recupero dell´area ex-Naj Oleari, intervento che contribuisce a realizzare la nostra idea di ‘città diffusa´ e, di conseguenza, ad ampliare il centro storico qualificando dal punto di vista estetico e di funzionalità una zona finora considerata piuttosto periferica".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Magenta, inaugurato il nuovo parco "Unità d'Italia"

MilanoToday è in caricamento