menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Milano, un carico di finte Emporio Armani: sequestrate a Malpensa 525 magliette

Il sequestro a Malpensa di funzionari delle Dogane e finanzieri. I dettagli

Stesso logo, stesso nome, ma nessuna autorizzazione. I funzionari delle Dogane e i militari della guardia di finanza nelle scorse ore hanno sequestrato all'aeroporto di Malpensa un mega carico di magliette marchiate Emporio Armani ma evidentemente contraffatte. 

La spedizione, hanno spiegato in una nota dalle Dogane, era in arrivo dal Bangladesh tramite corriere espresso ed era destinata in Italia. Le t-shirt, 525, erano "dichiarate come campioni", ma - hanno messo nero su bianco i funzionari - sono "risultate contraffatte a seguito di perizia rilasciata dal titolare del marchio volta ad accertare la genuinità dei prodotti rinvenuti".

"Le violazioni dei diritti di proprietà intellettuale sono un fenomeno diffuso e dannoso sotto molti punti di vista - hanno sottolineato dalle Dogane -. Per le aziende sono un ostacolo alla crescita economica perché soffocano gli investimenti e l'innovazione, mentre per i consumatori, possono diventare un serio rischio per la salute, poiché la 'riproduzione di copie' non rispetta gli standard di salute e sicurezza del titolare del marchio.

Funzionari e finanzieri non sono riusciti a individuate l'effettivo destinatario della spedizione: per questo è stata trasmessa un'informativa di reato a carico di ignoti alla procura. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Isolata in Lombardia una nuova (e rarissima) variante di covid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento