menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mamma senza casa si incatena davanti a Palazzo Marino. La storia

La donna è senza casa e le figlie sono lontane da lei, una è invalida. Pro Tetto: «Le sia data una stanza d'albergo»

Si è incatenata davanti a Palazzo Marino, sede del Comune di Milano. Non ha una casa da anni ed è mamma single. Non vuole occupare abusivamente e chiede un aiuto. Si chiama Sonia e a portarla in piazza della Scala è stata l'associazione Pro Tetto di Fernando Barone, nota per aiutare i senzatetto preferibiilmente italianii.

«Sono senza casa da quattro anni - ha spiegato la donna - dopo avere dovuto lasciare l'alloggio per problemi familiari. All'inizio siamo stati ospitati qua e là. Ho fatto domande, domande di emergenza, colloqui con Rabaiotti, Majorino, Bolognini», ha aggiunto citando i vari assessori alle politiche sociali del Comune di Milano (Pierfrancesco Majorino prima, Gabriele Rabaiotti ora) e di Regione Lombardia (Stefano Bolognini), senza successo.

«Ho una residenza in chiesa, una figlia invalida, un decreto del Tribunale che dice che siamo famiiglia in emergenza, ma ad oggi vivo in strada. Una mia figlia è ospiite di qualche famiglia, la minorenne vive con i miei genitori», ha concluso la donna, che di figlie in totale ne ha tre. Barone, dell'associazione, ha chiesto che a Sonia venga data almeno una stanza d'albergo visto che, in questo periodo emergenziale, alcuni hotel sono aperti per ospitare le persone in quarantena da Covid-19, ed hanno camere libere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Isolata in Lombardia una nuova (e rarissima) variante di covid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento