rotate-mobile
Cronaca

Mangia funghi velenosi e muore: gravi moglie e badante

I tre sono finiti in ospedale dopo un'intossicazione alimentare. Ma l'anziano non ce l'ha fatta

Ha perso la vita dopo aver mangiato dei funghi che si sono rivelati velenosi. È successo a un uomo di 89 anni, spirato nonostante i tentativi dei soccorritori di salvarlo. Intossicate anche la moglie e la badante, che versano entrambe in gravi condizioni. 

L'accaduto nei giorni scorsi nel Comasco al confine con la Brianza. Dopo essersi sentiti male, marito, moglie e la loro badante sono stati trasportati d'urgenza all'ospedale; l'uomo, però, è deceduto prima di arrivarci.

I tre si trovavano nell'abitazione  di Monguzzo (Co) dove la coppia di anziani viveva assistita dalla badante - una donna di sessant'anni - quando, dopo aver consumato un pasto a base di funghi, hanno iniziato ad accusare i primi sintomi da intossicazione alimentare.

Sul posto sono intervenuti i soccorsi del 118 con diverse ambulanze, che hanno trasferito i pensionati e la badante all'ospedale Sant'Anna di Como. Per il marito purtroppo non c'è stato nulla da fare: l'uomo è deceduto durante il trasferimento in ambulanza.

La moglie dell'89enne, invece, è ancora ricoverata nella struttura. Mentre la badante dopo un periodo di degenza a Como è stata trasferita all'ospedale Niguarda di Milano dove si trova tutt'ora ricoverata all'interno di un reparto di degenza. "L'epatite acuta è in fase di miglioramento - hanno spiegato dalla struttura sanitaria meneghina - e al momento non sono previsti interventi". La donna è sveglia e cosciente e le analisi effettuate hanno confermato che si è trattato di un'intossicazione causata da ingerimento di funghi velenosi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mangia funghi velenosi e muore: gravi moglie e badante

MilanoToday è in caricamento