Cronaca

Il maniaco che filma sotto la gonna di una donna in treno (ma viene scoperto)

Il 63enne, milanese, è stato denunciato. Le molestie sul treno Milano-Ancona

Due passeggere hanno capito che qualcosa non andava. Le prove sul suo telefono hanno fatto il resto. Un uomo di 63 anni, residente nel Milanese, è stato denunciato venerdì scorso per molestie e violazione della privacy dopo essere stato sorpreso a filmare le gambe e le parti intime di una donna che si trovava a bordo del suo stesso treno. 

Teatro del blitz del maniaco è stato il convoglio partito proprio dal capoluogo meneghino e diretto ad Ancona. Lì, stando a quanto riferito dalla polizia, il 63enne avrebbe più volte ripreso con il cellulare, di nascosto, una 33enne che era seduta di fronte a lui. 

A scoprire il guardone sono state altre due donne che si sono accorte dei movimenti sospetti dell'uomo e hanno cominciato ad inveire contro di lui, allertando la vittima. Il caos ha subito richiamato l'attenzione di un carabiniere fuori servizio, che era a bordo, che ha iniziato a tenere sotto controllo il 63enne e ha allertato la Polfer. 

Nella stazione di Rimini gli agenti sono saliti sul treno e hanno ascoltato la 33enne e le due testimoni, invitandole a presentare denuncia una volta arrivate a destinazione. L'uomo è stato invece accompagnato negli uffici della polizia e poi indagato. Il suo telefono, sul quale erano ancora presenti le clip registrate, è stato sequestrato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il maniaco che filma sotto la gonna di una donna in treno (ma viene scoperto)

MilanoToday è in caricamento