rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca Città Studi / Viale Romagna

"No all'aumento del canone di affitto", manifestazione davanti all'Aler

Mobilitazione dei sindacati degli inquilini per protestare contro l'aumento dei canoni

Alcune centinaia di persone sono scese in piazza, in viale Romagna, davanti alla sede di Aler Milano per protestare contro l'aumento dei canoni. La manifestazione si tiene il giorno dopo l'annuncio del "buco" di 345 milioni di euro dato da Roberto Maroni (governatore della Lombardia) in consiglio regionale, ed è stata organizzata dalle principali sigle dei sindacati degli inquilini.

"Tutte le 56mila famiglie di assegnatari a Milano e provincia - si legge in una nota unitaria dei sindacati - riceveranno i bollettini con forti aumenti. E gli oltre 17mila inquilini collocati nella 'area della protezione' avranno anche importanti aumenti sulle spese di riscaldamento".

I sindacati hanno anche invitato gli inquilini a tenere in sospeso il pagamento dei bollettini di gennaio e febbraio. "Si scaricano sugli inquilini i disastri e gli sprechi della gestione dell'Aler", affermano le sigle sindacali.

COMUNE - Il sindaco Giuliano Pisapia, primo cittadino di Milano, si è detto convinto della necessità di una "forte discontinuità". E l'assessore al demanio Daniela Benelli ha affermato che il comune potrebbe scegliere di cambiare il gestore delle case di proprietà del comune. Che, al momento, è proprio l'Aler.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"No all'aumento del canone di affitto", manifestazione davanti all'Aler

MilanoToday è in caricamento