menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I ragazzi in presidio (foto Twitter)

I ragazzi in presidio (foto Twitter)

Ex Cuem: organizzato presidio davanti al tribunale

I ragazzi, nella giornata di lunedì, hanno organizzato un presidio davanti al tribunale di Milano per esprimere solidarietà ai sette attivisti arrestati a giugno

Gli attivisti dell'Ex Libreria Cuem sono tornati per le strade di Milano. I ragazzi, nella mattinata di lunedì, hanno organizzato un presidio davanti al tribunale di Milano per manifestare solidarietà ai sette studenti arrestati lo scorso giugno. Nel palazzo di giustizia, infatti, si stava svolgendo una seduta del tribunale del riesame nella quale gli avvocati dei giovani hanno chiesto che i loro assistiti vengano rimessi in libertà. Tale decisione verrà presa nei prossimi giorni. "Se la resistenza è reato, siamo tutti recidivi!", oppure: "Arrestati per aver resistito ai manganelli", questi sono gli slogan che i giovani hanno scritto sugli striscioni appesi fuori dal tribunale a sostegno del loro presidio.

I sette attivisti dell'Ex Cuem furono arrestati lo scorso 19 giugno in seguito agli scontri avvenuti all'interno dell'ateneo milanese il 6 maggio scorso quando gli studenti, sgomberati dallo spazio della storica libreria, occuparono un'altra sala all'interno dell'ateneo milanese. Nel pomeriggio di quel giorno diversi tutori della legge entrarono in università. Ci furono attimi di tensione, da cui scaturirono alcuni scontri.

I ragazzi non si sono fermati. Il 7 maggio, il giorno dopo gli scontri, gli storici locali della libreria furono occupati di nuovo dagli attivisti. Gli attivisti si misero subito al lavoro per sistemare gli spazi. Il "cantiere" si è concluso la scorsa settimana con la riapertura "ufficiale" della libreria. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento