Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca Corvetto / Piazzale Luigi Emanuele Corvetto

Scuola, protestano le insegnanti: 500 maestre bloccano il traffico in Piazzale Corvetto

Si tratta di docenti con il diploma magistrale che rischiano il posto di lavoro

Le maestre durante la protesta

Rientro a scuola problematico lunedì 8 gennaio a Milano dove 500 insegnanti  della scuola primaria (le ex elementari) hanno incrociato le braccia e protestato per le strade della città. Il motivo? La decisione del consiglio di Stato che li ha messi fuori dalle graduatorie ad esaurimento (Gae) in quanto docenti senza laurea, ma con il diploma magistrale.

Sono maestre e maestri che insegnano da diversi anni e che dopo la decisione del consiglio di Stato rischiano il posto di lavoro. A Milano i docenti hanno dato vita a un sit-in davanti all'ufficio scolastico regionale di via Polesine: hanno fatto sentire la loro voce all'urlo di "Assunzione" ed esponendo diversi striscioni come "precariato crimine di Stato" e "Nessun docente di meno". Non solo: durante la protesta hanno bloccato il traffico nei pressi di Piazzale Corvetto per circa venti minuti, poi si sono spostate in corso Lodi.

Secondo la presidente lombarda del sindacato Anief, Fiorella Regi, in Lombardia rischiano il licenziamento circa duemila persone, "un licenziamento di massa che potrebbe verificarsi dopo questa sentenza", ha commentato la presidente. "Visto che i docenti sono stati inseriti in Gae con riserva, è possibile che appena ci sarà la sentenza di merito questi vengano immediatamente licenziati — ha concluso Regi —. C'è chi ha fatto mutui e investimenti per il futuro e ora si trova con pugno di mosche in mano".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola, protestano le insegnanti: 500 maestre bloccano il traffico in Piazzale Corvetto

MilanoToday è in caricamento