Milano, omosessuali e "sentinelle in piedi" nella stessa piazza: tensione con la polizia

I sentinelli dei diritti gay hanno manifestato in piazza San Fedele. A pochi metri da loro le sentinelle in piedi, riunite in piazza Scala. E non è mancata un po' di tensione. Le immagini

Le due manifestazioni

Un gruppo ha portato bandiere, striscioni e tutto ciò che potesse dare colore. L’altro, quasi a voler rimarcare la differenza anche stilistica, ha portato le solite file squadrate e i classici libri da leggere. Naturalmente in piedi. 

Si sono “sfidati” sabato in piazza a Milano, e forse non sono mai stati così tanto vicini tra loro, i “Sentinelli dei diritti gay” e le “Sentinelle in piedi”. I due gruppi - a difesa dei diritti del mondo Lgbt l’uno, ultracattolico l’altro - hanno manifestato in piazza San Fedele e in piazza della Scala, a poche decine di metri l’uno dall’altro. 

VIDEO | Sentinella dei diritti gay contro la polizia: fermato

sentinelli gay polizia-2

Massiccio il dispiegamento di forze dell’ordine, necessario per evitare che le due parti venissero a contatto e che le provocazioni si trasformassero in qualcosa di più. Nonostante la presenza della polizia, però, non è mancato qualche momento di tensione. 

“Forze dell'ordine a difesa delle povere sentinelle in piedi. Persone fermate e a cui è stato impedito di camminare in Piazza della Scala perché - hanno denunciato i manifestanti dei sentinelli dei diritti gay - ‘si capisce che siete di quel gruppo lì’”.

A protestare contro la decisione di impedire il passaggio in piazza è stato soprattutto un attivista che, dopo aver sfiorato lo scontro fisico con alcuni agenti, e dopo qualche momento di agitazione, è stato fermato e identificato. 

Situazione più tranquilla, invece, in piazza della Scala dove, secondo gli organizzatori, “trecento persone” si sono ritrovate in strada per leggere i loro libri. “Trecento sentinelle non hanno perso la speranza - hanno esultato i manifestanti -. Trecento testimoni hanno reso testimonianza alla verità dell'uomo e della donna. Non ci arrenderemo mai. Dopo ogni notte sorge il sole. Milano non si arrende alla menzogna”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La Lombardia diventa zona arancione: adesso è ufficiale. Ecco da quando e cosa cambia

  • Vitamina D, che cosa mangiare per farne il pieno

  • Milano, festa al parchetto con gli amici: mix di alcol e droga, ragazzina 16enne in coma

  • Covid, Milano si sveglia in zona arancione: riaprono i negozi. Galli: "Scelta politica"

  • Fontana: "Milano rimane zona rossa. Governo vuole mantenerla fino al 3 dicembre"

Torna su
MilanoToday è in caricamento