Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Porta Magenta / Corso Magenta

Black Bloc del 1 maggio: due milioni dal comune, uno e mezzo dalla regione

I fondi: come saranno ripartiti

Un'immagine del corteo (foto Gemme/MT)

E' di due milioni di euro il contributo di solidarietà messo a disposizione dal comune di Milano per i danni delle esondazioni dei fiumi Seveso e Lambro nel corso del 2014 e per i danni subiti durante la manifestazione "No Expo May Day Parade" del pomeriggio del primo maggio ad opera dei "Black Bloc". 

Per i danni del primo maggio sono arrivate 105 segnalazioni agli uffici comunali. Trentasei riguardano attività imprenditoriali. Si tratta di 59 auto, 1 autocarro, 3 moto, 1 bicicletta, 17 negozi e 1 edicola. Restano ora da esaminare le richieste e procedere all’erogazione del contributo. Il comune ha messo a disposizione una somma che andrà a integrare quanto sarà dato dalla regione per il risarcimento. "Il contributo che mettiamo ora a disposizione per chi è stato danneggiato durante la manifestazione No Expo si aggiunge a quanto il comune ha già dato per i danni delle esondazioni, per un totale di 2 milioni. Un contributo importante che non era mai stato prima d’ora messo a disposizione dei milanesi e che ha richiesto anche una procedura innovativa che ci permettesse di essere equi, trasparenti e rapidi", ha spiegato Marco Granelli, assessore con delega alla protezione civile.

La giunta regionale ha erogato un milione e mezzo di euro per i privati e i commercianti che hanno subìto atti vandalici durante quella manifestazione, così come durante quella del 24 gennaio a Cremona, come ha spiegato l'assessore regionale alla sicurezza Simona Bordonali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Black Bloc del 1 maggio: due milioni dal comune, uno e mezzo dalla regione

MilanoToday è in caricamento