menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Manifestazione (foto Gemme)

Manifestazione (foto Gemme)

Electrolux, sindacato in protesta davanti al Pirellone

Si teme la chiusura dello stabilimento di Solaro: chiesto un incontro con il governatore Maroni

I sindacati  RSU Fiom, Fim e Uilm (Cgil, Cisl e Uil) sono in piazza, davanti al Pirellone, mercoledì mattina per protestare contro il rischio che l'Electrolux di Solaro chiuda. Si tratta (purtroppo) di una delle tante crisi aziendali della Lombardia, ma per dimensioni è senz'altro una delle più gravi. Sono infatti 970 i lavoratori impiegati nello stabilimento del Milanese.

Inizialmente gli esuberi ammontavano a 260 unità, ma sono poi cresciuti, come denunciano i sindacati, fino a far temere appunto la chiusura tout court dello stabilimento. "Si tratta - scrive la Cub (che si unità allo sciopero) in una lettera aperta al governatore Roberto Maroni - di una delle maggiori realtà produttive della provincia di Milano".

I sindacalisti chiedono un incontro con Maroni per studiare insieme i possibili interventi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento