Sabato, 20 Luglio 2024
Cronaca

Milano, fiori per Mussolini e saluti romani per ricordare Ramelli: ci sono i primi indagati

La procura sta analizzando i filmati della manifestazione per identificare le persone presenti

Ci sono i primi indagati nell'inchiesta aperta dalla Procura di Milano in seguito per le manifestazioni dello scorso 29 aprile; cortei in cui un migliaio di militanti di estrema destra hanno fatto il saluto romano al momento del "presente" e un centinaio di nostalgici ha portato fiori nel punto di piazzale Loreto dove fu esposto il cadavere di Mussolini.

Gli investigatori stanno analizzando i filmati delle telecamere per identificare i responsabili. E il numero degli indagati potrebbe aumentare con il procedere delle indagini.

Sul caso sono al lavoro Il responsabile dell'antiterrorismo milanese, Alberto Nobili, e il pm Piero Basilone. Ai primi indagati, in base al primo rapporto stilato dalla Digos, è stata contestata la violazione della legge Mancino, manifestazione fascista e manifestazione non autorizzata.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, fiori per Mussolini e saluti romani per ricordare Ramelli: ci sono i primi indagati
MilanoToday è in caricamento