Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca Castello / Largo Cairoli

Manifestazione degli studenti venerdì 13 novembre a Milano: tensione e scontri

Il corteo è partito alle nove e mezza. Striscioni contro la chiesa e i fascisti

Uno dei ragazzi ferito (foto Milanoinmovimento)

Studenti di tutta Italia in sciopero venerdì 13 novembre 2015 contro la "Buona Scuola" del governo di Matteo Renzi (video: tensione davanti alla Regione Lombardia).

La manifestazione milanese è partita da piazza Cairoli alle nove e mezza ed è stata organizzata da Rete Studenti Milano, Casc Lambrate, Collettivo Bicocca e Dillinger Unimi. La protesta si indirizza contro una legge che - affermano gli organizzatori - «ci ricorda più una fabbrica di lavoratori ubbidienti che un luogo di formazione». Il centro di Milano è bloccato.

Non sono mancate le proteste contro i fascisti ("Fuori dalle scuole i fascisti" davanti al liceo Tenca in Porta Volta) e la chiesa (giovedì) con striscioni contro l'arcivescovado ("Bertone, pagaci le rette"), in riferimento ai recenti scandali in Vaticano per l'uso improprio dei soldi per la carità.

Il corteo si è diretto verso gli uffici del ministero dell'istruzione in via Pola, dove gli studenti hanno trovato un cordone di polizia, con due file in tenuta antisommossa. I leader studenteschi hanno iniziato una contrattazione con le forze dell'ordine. Sul ponte di via Farini stricione che recita "Il lascito di Expo 2015, debito cemento lavoro gratis".

Ci sono stati momenti di tensione con le forze dell'ordine: qualche ragazzo è rimasto contuso: video

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manifestazione degli studenti venerdì 13 novembre a Milano: tensione e scontri

MilanoToday è in caricamento