rotate-mobile
Cronaca

Marco Trampetti non è stato ucciso

Il fatto è emerso dall'autopsia che è stata svolta sul cadavere dell'architetto nella mattinata di venerdì 16 febbraio

Non è stato ucciso Marco Trampetti, l’architetto di 58 anni scomparso il 4 febbraio scorso a Cesano Boscone e trovato morto domenica scorsa.

Il fato è emerso durante l’autopsia disposta dal pm di Milano Cecilia Vassena che nella giornata di giovedì ha aperto un fascicolo per procedere con gli accertamenti. Gli esami autoptici, più nel dettaglio, non hanno rilevato alcun segno di violenza esterno né segni di trascinamento o tracce di attribuibili a terzi.

Marco Trampetti era scomparso nel nulla nella notte tra domenica e lunedì 5 febbraio, dopo una serata a casa insieme al fidanzato e a un terzo amico. Il 58enne, intorno alla 1.30, si era offerto di riaccompagnare a casa il terzo commensale che abita a poca distanza, i due erano quindi saliti sulla sua Mercedes. La stessa auto era stata trovata qualche giorno dopo (chiusa e senza segni di scasso) nell’area del Parco dei Fontanili, domenica sera il tragico epilogo. Chi conosceva Trampetti ha detto che il 58enne non aveva mai manifestato alcun segno di depressione o malessere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marco Trampetti non è stato ucciso

MilanoToday è in caricamento