Il mistero di Maria, sparita a 13 anni insieme a un 53enne e riapparsa 5 anni dopo a Milano

Di lei si erano perse le tracce nel 2013, quando era sparita con un uomo di 53 anni

Maria, foto da Facebook

Per qualche mese sarebbe rimasta con quell'uomo conosciuto in chat. Poi, sarebbe scappata da sola con una bici e una tenda. Quindi, sarebbe stata in Italia facendo qualche lavoretto per guadagnarsi da vivere e pagarsi una piccola stanza presa in affitto. E alla fine, dopo un tempo che per la sua famiglia è apparso interminabile, avrebbe chiesto aiuto. 

È tornata a casa Maria Henselmann, la ragazza di Friburgo sparita dalla Germania nel 2013 e riapparsa misteriosamente a Milano negli ultimi giorni di agosto. 

Cinque anni fa, come raccontano i media tedeschi, la giovane - che all'epoca aveva soltanto tredici anni - era scomparsa insieme a Bernhard Manfred Haase, un uomo di quaranta anni più grande di lei che aveva conosciuto in chat. I due si erano allontanati insieme da Friburgo e le loro ultime tracce le avevano lasciate in Polonia.

Il 30 agosto, la svolta: Maria ha contattato via Facebook alcuni amici del padre e ha chiesto loro di raggiungerla a Milano per riportarla da mamma e papà. Pochi giorni fa, non è ancora chiaro dove, Haase è stato arrestato dalle forze dell'ordine italiane, che hanno dato esecuzione a un mandato di cattura internazionale emesso dalle autorità tedesche nei suoi confronti per rapimento e violenza sessuale su minore. 

Cosa è accaduto in questi cinque anni lo ha spiegato Monika Beisler, la mamma di Maria che non aveva mai interrotto le ricerche. La giovane - aveva scritto la donna in un post Facebook, poi cancellato - sarebbe scappata dalla Polonia in bici e, senza chiedere aiuto a nessuno, avrebbe raggiunto l'Italia tre mesi dopo. Qui sarebbe rimasta fino ai giorni scorsi, quando - ormai maggiorenne - ha contattato alcuni amici di famiglia via Facebook. 

Il racconto è poi scomparso dai social e sempre lì Monika ha chiesto a tutti di dare un po' di tempo alla sua Maria. La giovane, riferiscono sempre i giornali tedeschi, è già stata ascoltata dalla polizia, che dovrà ora cercare di capire cosa sia successo davvero dal 2013 ad oggi. L'unica certezza, almeno quella, è che la 18enne è di nuovo a casa. 

Foto - Maria e il presunto rapitore (da gruppo Fb aperto dalla famiglia)

maria presunto rapitore-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco fradicio alla guida, accosta e ferma i vigili: "Documenti grazie, devo farvi la multa"

  • Incidente a Trezzano, auto passa col rosso e si schianta con 2 macchine: 12enne gravissimo

  • Milano, incidente in via Trevi: Smart si ribalta e piomba dentro al negozio di kebab, un morto

  • Gabriele e Risqi, morti nel tragico schianto in autostrada: la loro auto è finita sotto un tir

  • Incidente in A4, travolto da un'auto mentre viaggia in bici in autostrada: morto un uomo

  • Milano, furto nella casa in Duomo: sparite valigie, 5mila euro e le chiavi della Porsche

Torna su
MilanoToday è in caricamento