rotate-mobile
Cronaca Porta Nuova / Via Montebello

Morte Mariangela Melato, la città piange per la scomparsa dell'attrice

Dal sindaco Giuliano Pisapia al presidente della provincia, Milano si stringe attorno alla famiglia e decanta la sua icona nel teatro e nel cinema

"Con Mariangela Melato scompare una protagonista del cinema e del teatro italiano. Una donna di grande intelligenza e sensibilità, interprete memorabile di 'pezzi' della nostra storia nel cinema, in teatro e in televisione". Così l'assessore alla Cultura del Comune di Milano, Stefano Boeri, ha commentato la notizia della morte dell'attrice. "Ricordo ancora un anno fa, il suo arrivo e le sue parole alla presentazione dei premi Ubu al Piccolo Teatro: una grande emozione", conclude Boeri.

Anche il presidente della Provincia di Milano Guido Podestà ha espresso il suo "più profondo cordoglio" per la morte dell'attrice. "La triste notizia - ha commentato Podestà - giunta da Roma, dove l'attrice viveva, sino a Milano, sua città natale, ha senz'altro sconvolto il cinema e il teatro italiano oggi in lutto per la perdita di un'artista del suo calibro". "Melato lavorò, del resto, con i più grandi registi di sempre, da Petri a Steno, da Monicelli a Comencini, interpretando le parti assegnate con una maestria che l'ha consacrata sul grande schermo, sul palcoscenico e in televisione. Se ne va, insomma - ha concluso Podestà - una donna dalle capacità poliedriche, amata e apprezzata nell' intero Paese, capace, come pochi colleghi, di coniugare cultura e presenza scenica".

Per il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, la Melato "ha saputo esaltare il teatro e il cinema attraverso le sue numerose e importanti presenze sceniche sia con ruoli drammatici, sia in commedie. La capacità di adattarsi a ruoli diversi, di entrare così a fondo nei personaggi da lei interpretati - aggiunge il sindaco -, rappresentano una dote naturale che le ha permesso di essere una delle artiste più apprezzate dal pubblico e dai registi. Milano, nel tributarle la propria riconoscenza per l'importante attività culturale, nel 1979 le aveva conferito la Medaglia d'Oro di civica benemerenza 'per aver impersonato nella passione, nella tenacia e nel duro impegno artistico, ormai noto in tutto il mondo, lo spirito volitivo della sua città, motivazione oggi ancora più attuale. Alla famiglia rivolgo un forte abbraccio ed esprimo la mia vicinanza in questo momento di profondo dolore".

Ovviamente anche il mondo del teatro piange la sua perla. Il direttore del Piccolo Teatro di Milano, Sergio Escobar, ha detto: "Come distinguere una grande attrice da una grande amica? Per me è impossibile scindere le due cose, come è impossibile dire che cos'è Mariangela Melato per il teatro, per il cinema, per la televisione. Sarebbe stucchevole cercare aneddoti di ricordi personali... L'unica cosa che farò è non cancellare mai dalla mia rubrica telefonica il suo numero di cellulare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte Mariangela Melato, la città piange per la scomparsa dell'attrice

MilanoToday è in caricamento