menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Importavano tonnellate di droga dal Sud America all'Albania: sgominata organizzazione criminale

L'operazione è stata messa a segno dalla guardia di finanza di Milano. I dettagli

Due tonnellate tra cocaina, marijuana e hashish sequestrate (a più riprese) durante le indagini. E nella mattinata di giovedì 14 gennaio i militari della guardia di finanza di Milano hanno scritto la parola “fine” sull’operazione Saudade bis. Le fiamme gialle hanno eseguito in Lombardia, Liguria, Veneto ed Emilia-Romagna, un’ordinanza cautelare per traffico internazionale di stupefacenti nei confronti di 19 persone (due in carcere, nove ai domiciliari e otto obblighi di dimora). Secondo l’accusa ci sarebbero loro dietro un traffico di droga proveniente dall’Albania e dal Sud America.

Il provvedimento, eseguito dal nucleo di polizia economico-finanziaria, è stato emesso dal gip di Milano Patrizia Nobile su richiesta della procura. L’operazione, in totale, vede indagate una quarantina di persone e ha consentito di “neutralizzare l’intera rete di spacciatori operanti principalmente sulla piazza milanese”, si legge in una nota diramata dal comando provinciale di Milano.

Le indagini, più nel dettaglio, sono scattate nel 2016 e durante gli accertamenti le fiamme gialle hanno sequestrato stupefacenti per circa cinque milioni di euro. Tra gli interventi più significativi: l’intercettazione nelle acque pugliesi, nel maggio 2017, di un natante lungo quasi dieci metri che trasportava oltre 1,5 tonnellate di marijuana. Sempre in quell’occasione furono arrestati i due corrieri: due uomini albanesi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate al 20 gennaio per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento