La polizia sequestra un kg di marijuana e 100 grammi di hashish al festival della cannabis

Tre persone sono state denunciate: il festival si è svolto sotto l'occhio attento della polizia

La droga

Qualcuno ci ha provato ma la polizia ha controllato e sequestrato la marijuana 'illegale' presente all'“Hemp Fest 2019, International Cannabis Expo”. Venerdì 03 maggio gli agenti hanno eseguito un’attività di controllo presso l’evento svoltosi a Milano in via Mecenate, presso i padiglioni “East End Studios”.

Per assicurare che l’evento si svolgesse entro i canoni della legalità, oltre ai servizi di ordine pubblico, è stata disposta una attività di controllo presso gli stand espositivi.

Polemiche per i manifesti: anche Sala contro il festival

Il personale della Divisione polizia amministrativa e sociale della questura di Milano, con l’ausilio del Gabinetto Regionale della polizia scientifica, dopo una preliminare attività di osservazione degli svariati articoli presenti presso gli espositori dislocati all’interno degli stand, tra i quali anche prodotti per il corpo, bevande e alimenti, abbigliamento, macchinari per la coltivazione e lavorazione della canapa industriale, ha provveduto a sottoporre ad analisi con narco-test e successivamente in laboratorio 6 prodotti (nello specifico infiorescenze di canapa del tipo marijuana, oltre ad un “panetto” di resina del tipo “hashish”).

Analisi con narco test al festival

Dall’esito degli accertamenti è emerso che due dei campioni esaminati sono risultati positivi e quindi con percentuale di principio attivo THC (delta-9-tetraidrocannabinolo) superiore allo 0,5 %, mentre una campionatura ha evidenziato una percentuale massima consentita di 0,5.

Si è proceduto pertanto a denunciare in stato di libertà ai sensi dell’articoli 17 e 73 del D.P.R. 309/90 due espositori, B.D., cittadino svizzero di 35 anni e B.R., cittadino italiano 34enne, con precedenti di polizia in materia di stupefacenti, e a porre sotto sequestro a carico dei predetti rispettivamente 1 chilo circa di marijuana e 100 grammi circa di resina di hashish.

Thc sopra o sotto la soglia consentita?

L’indagato B.R. esponeva per conto di una società della quale è stato denunciato anche l’amministratore unico, L.M.S, classe '83. Sul conto di questa società sono anche in corso accertamenti sulla autenticità di un rapporto di prova su un campione della medesima sostanza, preventivamente rilasciato da un laboratorio esterno, attestante la percentuale di THC sotto la soglia dello 0,5%.

È stato quindi contattato il responsabile del istituto di tossicologia, il quale, da una prima verifica, dichiarava che il rapporto di prova esaminato non si riferisce all’azienda di cui l’indagato risulta titolare, bensì ad un cliente terzo. Gli agenti hanno proceduto, pertanto, a contestare all’indagato anche il reato di falsità materiale di atti di cui all’articolo 482 del codice penale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Multe da 4.800 euro

Infine, una sanzione amministrativa di 4.800 euro sarà comminata alla società “Control Cine Service Italia s.r.l.” ai sensi del DM 06.10.2009 per l’impiego di 2 addetti al servizio di controllo degli accessi all’evento, privi del previsto numero prefettizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La provocazione di Cracco in Galleria (Milano): ai suoi clienti solo mezza pizza

  • L'anziana che ha "truffato" i truffatori: così una 87enne ha fatto arrestare la "nipote" a Milano

  • Trovato morto a 47 anni Alessandro Catone, il "Porco schifo" di YouTube

  • Il maltempo fa paura: "Forti temporali in arrivo, fino a 150mm di acqua in 6 ore" (Poi la grandine)

  • Milano, ecco lo store di Off-White in pieno centro: è il brand per cui tutti si mettono in fila

  • Covid, Lombardia terzultima in Italia per contagi: "Si è creata una sorta di immunità"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento