menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Picchia la moglie e la minaccia con un coltello davanti ai figli: arrestato

Sono stati i giovani, 20 e 17 anni, ad avere la forza di chiamare i carabinieri

Ubriaco fradicio, minaccia la moglie e i figli con un coltello. Ma sopraggiungono i carabinieri che l'arrestano. Un uomo albanese di 52 anni, infatti, con precedenti penali, è stato portato in custodia cautelare in carcere a San Vittore con l'accusa di maltrattamenti in famiglia. 

I fatti, secondo quanto riportato dalle forze dell'ordine, risalgono a una nottata della scorsa settimana. L'uomo, in stato alterato dall'alcol e senza alcun motivo, nella sua abitazione a Inzago (Milano), brandendo un coltello da cucina minacciava e picchiava con svariati pugni la moglie di 41enne. Il tutto alla presenza dei figli di 20 e 17 anni. Sono stati loro a chiamare il 112. I militari della stazione di Cassano d'Adda, giunti in pochi minuti, l'hanno subito bloccato e portato in carcere. 

La donna, nonostante lo choc e lo spavento, se l'è cavata con un taglio al piede e qualche contusione. Portata in ospedale a Melzo, si è ripresa. Ha raccontato ai carabinieri che, purtroppo, la situazione si protraeva da anni e l'uomo era sempre stato violento. Forse, stavolta, è la vera fine dell'incubo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona gialla: le faq aggiornate e le regole per capire cosa si può fare

Coronavirus

Cos'è la "certificazione verde" per uscire dalla Lombardia e come si ottiene

Coronavirus

Vaccini covid, il 22 aprile partono le prenotazioni per i 60-64enni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Elezioni comunali 2021

    Il nostalgismo

  • Porta Nuova

    In piazza Gae Aulenti è comparso un enorme caprone di legno

  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento