menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sfigura con l'acido l'ex insieme all'amante: chiede il rito abbreviato

Ma i legali della ragazza vogliono anche la perizia psichiatrica

Martina Levato, la bocconiana che ha aggredito con l'acido muriatico il suo ex fidanzato Pietro Barbini il 28 dicembre 2014 in via Giulio Carcano, potrebbe essere processata con rito abbreviato. La richiesta in tal senso è stata depositata dal suo avvocato Paola Bonelli. La richiesta (che - se accolta - prevede lo sconto di un terzo della pena) è però condizionata, ovvero a patto che il tribunale accolga altre richieste presentate dai difensori della ragazza.

Tra queste richieste la perizia psichiatrica per valutare la sua effettiva capacità di intendere e di volere al momento dell'aggressione.

Il 27 gennaio arriverà la decisione dei giudici su questo. Martina è accusata, insieme al suo amante Alexander Boettcher, anch'egli in carcere, oltre che di lesioni gravissime nei confronti di Pietro Barbini, anche di tentate lesioni in merito a un'aggressione in via Nino Bixio con le stesse modalità, il 15 novembre 2014, quella volta senza successo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento