Metro di Milano Lambrate, no mask minaccia vigilantes con coltello di 20 cm: arrestato

L'uomo, un pregiudicato italiano di 71 anni, è stato arrestato dalla polizia di Stato

Il coltello

Ripreso dai vigilantes perché non aveva la mascherina, ha iniziato a inveire contro di loro, poi li ha spinti violentemente e infine ha estratto un coltellaccio da cucina con una lama da 20 centimetri e li ha minacciati. L'episodio venerdì 23 ottobre alla fermata della linea verde di Lambrate.

Il no mask protagonista dell'episodio - un 71enne italiano pregiudicato - è stato prima disarmato e poi arrestato dalla polizia di Stato, accorsa sul posto con una volante, con l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale. Ilesi, fortunatamente, i due addetti alla sicurezza spintonati e minacciati.

A scatenare la violenza dell'uomo l'invito che le guardie gli avevano rivolto, mentre si trovava sulla banchina del metrò e voleva salire a bordo, affiché, come previso dalle norme anti covid, coprisse naso e bocca con un dispositivo apposito. Dopo il loro intervento gli agenti oltre a trarlo in arresto hanno multato il 'no mask' - che è anche indagato per porto d'armi - per violazione della normativa contro il coronavirus.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, file e corse per le scarpe della Lidl (comprate a 12.99 e già in vendita a 200 euro)

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, spacca vetrata all'Esselunga e cerca di rubare i soldi dalle casse: preso

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • Bresso (Milano), due agenti della polizia locale accoltellati: uno è grave

  • Coronavirus, dal 27 novembre la Lombardia vuole diventare zona arancione. Cosa cambia

Torna su
MilanoToday è in caricamento