Cronaca

Uomo si masturba al cimitero di Legnano davanti a una donna: denunciato e licenziato

L'uomo è stato sorpreso dalla vittima mentre si masturbava. Era un dipendente del cimitero

Foto repertorio

Un dipendente del cimitero di Legnano è stato licenziato per atti osceni in luogo pubblico dopo essere stato scoperto mentre si masturbava guardando una signora che faceva visita ai propri parenti defunti. Nei giorni scorsi - i fatti, racconta Christian Sormani su Il Giorno, erano avvenuti a marzo -, il lavoratore ha ricevuto la lettere di licenziamento ma ha deciso di fare ricordo. 

L’uomo - secondo quanto ricostruito dalla stessa vittima - avrebbe atteso la donna in una zona nascosta del cimitero per poi iniziare a toccarsi proprio davanti a lei. A quel punto, dopo aver visto il presunto maniaco, la signora avrebbe chiesto l’intervento delle forze dell’ordine, che hanno fermato e identificato l’uomo. 

Da lì, poi, è partito il licenziamento. L’azienda che si occupa dei servizi cimiteriali, infatti, una volta ricevuto il verbale, ha avviato il processo per una procedura disciplinare e per l’allontanamento del dipendente, effettivamente avvenuto a fine marzo. 

Nei giorni scorsi, però, il presunto maniaco avrebbe impugnato il licenziamento mentre la vittima ha presentato formale denuncia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uomo si masturba al cimitero di Legnano davanti a una donna: denunciato e licenziato

MilanoToday è in caricamento