menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La celebrazione è "inedita" a Milano

La celebrazione è "inedita" a Milano

Sette coppie omosessuali si "sposeranno" a Milano dopo San Valentino

Le cerimonie saranno officiate in diretta web da Bruxelles, dove i matrimoni omosessuali sono legali

Sabato 15 febbraio, dopo la festa di San Valentino, 7 coppie gay e lesbiche "coroneranno" a Milano il loro sogno d'amore.

Sarà  Olivier Deleuze, sindaco di Watermael-Boitsfort (Bruxelles), che celebrerà via web i matrimoni di: Dimitri Tasinato e Marco Fusar Imperatore; Emanuele Boscarino e Emanuele Martinelli; Domenico Guarini e Massimo Angarini; Vincenzo Maria Ceraolo e Diego; Domenico Centanni e Filippo Maccagni; Alessia Donato e Simonetta Costantina Santu; Loredana Greco e Marcella Minelli. 

I matrimoni verranno celebrati alla sala Bauer della Società Umanitaria di via San Barnaba 48 a Milano e alla Maison Arc-en-ciel, rue du Marché au Charbon 42, a 1000 Bruxelles.

L'Associazione Radicale Certi Diritti prosegue la sua battaglia per il matrimonio egualitario con questa iniziativa dal titolo "Liberi matrimoni in libera Europa" per sottolineare le diverse legislazioni presenti in Europa e il vuoto legislativo tutto italiano per il riconoscimento dei matrimoni tra persone dello stesso sesso celebrati all'estero.

Testimone d'eccezione sarà Alessandro Cecchi Paone e sono stati invitati il sindaco di Milano, tutti gli assessori e tutti i consiglieri comunali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento