menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Dia (immagine repertorio)

Dia (immagine repertorio)

Via immobili e terreni al 'capo dei narcos': maxi sequestro da 1 milione di euro anche a Milano

L'uomo era a capo di una banda di narcotrafficanti che nel 2014 aveva importato in Italia oltre tre tonnellate di hashish dal Marocco

Un sequestro da un milione di euro per togliere fabbricati e terreni a un narcotrafficante. Lo ha eseguto la Dia (Direzione Investigativa Antimafia) nei confronti di Marco B., residente a Bergamo, domiciliato in Brianza e con proprietà anche a Milano.

L'uomo nel giugno 2019 era stato condannato dal Tribunale di Bologna a 16 anni di reclusione, nell’ambito della operazione 'Double Game', coordinata dalla locale Dia. Secondo quanto ricostruito, era a capo di una banda di narcotrafficanti che nel 2014 aveva importato in Italia, tramite imbarcazione appositamente modificate per trasportare sostanza stupefacente, oltre tre tonnellate di hashish dal Marocco. 

Ad essere confiscati, dopo il provvedimento emesso dal Tribunale di Milano-Sezione Misure di Prevenzione, sono stati sei immobili tra fabbricati e terreni a Milano, Monza e Bergamo. Sigilli anche a un veicolo e a conti bancari. In totale il valore dei beni sotto sequestro si aggira attorno al milione di euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Il calcolatore che stima quando sarà il tuo turno per il vaccino anti-covid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento