Cronaca

Meccanico abusivo denunciato: aveva un'officina non autorizzata

Pezzi di ricambio di ogni tipo, una decina di auto abbandonate e altrettante incidentate, e poi motori e pneumatici: tutto sequestrato

Indagine dei carabinieri

"Beccato" dai carabinieri, aveva avviato una intensa attività di autoriparazione abusiva dentro un capannone di sua proprietà a San Giorgio Lomellina (Pavia). I militari hanno indagato fino ad arrivare a lui, scoprendo 10 auotomobili incidentate, 250 pneumatici usurati, 10 automobili in stato di abbandono, 23 motori, 18 marmitte, 15 serbatoi e altre parti di ricambio di ogni genere.

Nel capannone, al momento dell'irruzione, c'era anche un uomo di 41 anni che stava lavorando come meccanico senza essere regolarmente assunto.

Il capannone e tutto il materiale trovato è stato posto sotto sequestro. Sono in corso accertamenti su alcune auto: gli investigatori sospettano che fossero destinate ad una reimmatricolazione nei Paesi dell'Europa dell'Est. L'uomo, S.D., 60enne, è stato denunciato per abbandono di rifiuti e attività di gestione rifiuti non autorizzata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meccanico abusivo denunciato: aveva un'officina non autorizzata

MilanoToday è in caricamento