Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Via dei Tigli

Si rifiuta di indossare il velo, picchiata con il ferro da stiro

Una donna di 32 anni, in stato interessante, è stata picchiata dal marito perchè si rifiutava di uscire di casa con il velo. Provvidenziale la chiamata dei vicini al 112

Si rifiutava di indossare il velo fuori casa. E' questo, dalle prime ricostruzioni fatte dai militari di Melegnano, uno dei motivi dei selvaggi maltrattamenti da parte di E. K. A. classe 1968 ai danni della consorte, B. S. 32 anni.

La donna è stata soccorsa dai carabinieri e medicata in ospedale con 20 giorni di prognosi. Domenica scorsa, infatti, il marito non solo l'aveva picchiata ma aveva anche infierito su di lei con un ferro da stiro. Sono stati i vicini della coppia a chiamare il 112 che è subito intervenuto nell'appartamento di via dei Tigli. Ad allertare i vicini, i due bambini della coppia, perchè il papà "stava tentando di uccidere la mamma".

  La donna è stata trovata a terra: era al sesto mese di gravidanza  


All'arrivo di tre militari, la donna era a terra e in stato interessante (al 6 mese di gravidanza, appureranno poi i sanitari). Prima di soccombere alla furia del marito, aveva cercato di comporre il 112, ma l'uomo le aveva frantumato il cellulare.

Già a maggio del 2008, a Milano, la donna era ricorsa alle cure dei sanitari ed all'intervento della polizia perchè il marito l'aveva presa a calci e pugni. All'epoca, il referto parlò di contusioni guaribili in non meno di 25 giorni. Nei due anni seguenti i maltrattamenti sembrano essere continuati, ma la donna non ha mai sporto altre denunce.

Al momento dell'intervento dei carabinieri l'uomo ha anche cercato di nascondere il ferro da stiro dietro il divano. Il marito della donna ha precedenti, fra cui diverse denunce per guida in stato di ebbrezza e uso di atto falso per ottenere il permesso di soggiorno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si rifiuta di indossare il velo, picchiata con il ferro da stiro

MilanoToday è in caricamento