Sabato, 12 Giugno 2021
Cronaca

Lui, truffatore incallito, chiede aiuto alla polizia: "Mi minacciano"

G.C., professione "truffatore" con numerosi precedenti alle spalle, vende una partita di patenti "false" ad alcuni pregiudicati: ma i documenti sono patacche e i "truffati" vogliono indietro i soldi "con gli interessi"

G.C., professione "truffatore" con numerosi precedenti alle spalle, vende una partita di patenti "false" ad alcuni pregiudicati: ma i documenti sono patacche e i "truffati" vogliono indietro i soldi "con gli interessi". 

E' capitato anche questo al commissariato Lorenteggio nei giorni scorsi. E' stato proprio G.C., 45 anni, truffatore "specializzato" nei raggiri a sacerdoti e fedeli (era riuscito a praticare esorcismi a pagamento spacciandosi per prete, come riporta il Corsera), a presentare una denuncia per estorsione nei suoi confronti. "Se non consegno 15mila euro, mi ammazzano", era stato il terribile avvertimento.

Ma qualche indagine in più, coordinate dal vicedirigente Debora Luzzi, ha permesso di ricostruire quella che, con ogni probabilità, è la vera storia. Il 45enne, infatti, sembra avesse venduto ad alcuni pregiudicati una partita di patenti false, a loro volta rivenduta dagli stessi malviventi. Patenti falsificate, però, di qualità troppo bassa anche per il mondo dei falsari: sarebbero state "beccate" subito dalla Stradale come contraffatte. Da qui la richiesta di restituzione dei soldi (si parla di diverse migliaia di euro) e le minacce fisiche.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lui, truffatore incallito, chiede aiuto alla polizia: "Mi minacciano"

MilanoToday è in caricamento