rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

Metrò 4, ricorso al Tar che deciderà a novembre: lavori fermi?

Non sono ancora iniziati i lavori del Metrò 4, e l'impresa capofila della cordata perdente fa ricorso al Tar. Non chiari i dettagli, ma a rischio l'inizio dei lavori

Metrò 4, indietro tutta. Questa è in sintesi la notizia di oggi. Ma che è successo? La gara finalmente era stata effettuata il 27 maggio scorso, tra non molto sarebbero dovuti partire i tanto agognati lavori. E invece la cordata perdente ha fatto ricorso al Tar, e i giudici hanno rinviato (non perché svogliati, ma perché i tempi sono questi) a novembre la decisione.

All'Impregilo, la capo-cordata vincitrice, fanno sapere che la sospensiva dei lavori non è stata però decisa, quindi la decisione se fare o non fare partire comunque i lavori spetta al Comune.

Impregilo e Pizzarotti avevano proposto soluzioni molto diverse: la prima, due tunnel singoli affiancati. La seconda, un tunnel unico con treni in viaggio a due livelli. Il Comune, ovvero l'amministrazione di Letizia Moratti, si era sempre espresso a favore della soluzione di Impregilo, nella cui cordata è presente anche Atm: qualcuno dice (ma si tratta di voci senza conferma) che il fulcro del ricorso di Pizzarotti e soci starebbe proprio qui: nella presenza dell'Atm nella cordata vincitrice.

I dettagli del ricorso, però, in realtà non sono noti e fare supposizioni sarebbe azzardato. Quello che è certo è che un nuovo stop rischia seriamente di compromettere la fine lavori entro il 2015, anno dell'Expo. Un'opera, il Metrò 4, che costa circa 1,7 miliardi di euro, per due terzi finanziati con soldi dello Stato e del Comune. Si teme anche, ma è in corso una verifica, il parziale blocco dei fondi statali dopo la manovra estiva di Tremonti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Metrò 4, ricorso al Tar che deciderà a novembre: lavori fermi?

MilanoToday è in caricamento