rotate-mobile
Giovedì, 18 Agosto 2022
Cronaca Gallaratese / Via Benedetto Croce

Fumo in carrozza sulla M1, metro evacuata, Atm: "Surriscaldamento di un cavo"

È accaduto nella prima mattinata di mercoledì. Nessun passeggero è rimasto intossicato

Tutti i passeggeri di un convoglio della linea rossa sono stati fatti scendere alla fermata Uruguay per la presenza di fumo in carrozza. È accaduto nella mattinata di mercoledì 22 maggio, verso le 8:15. Dopo essere scesi dal treno, i viaggiatori sono stati fatti salire sul metrò successivo in direzione Sesto Fs. Il convoglio in fumo, invece, è stato portato in deposito. Nessuno è rimasto intossicato.

Secondo quanto precisato dall'Azienda Trasporti Milanese, a causare la presenza di fumo è stato il surriscaldamento di un filo, che non ha comunque provocato alcun principio di incendio. La circolazione sulla Linea 1 ha subito un lieve rallentamento per consentire l'evacuazione dei passeggeri e la messa in sicurezza del treno fuori servizio, ma non ci sono state interruzioni del servizio.  

Nella giornata di martedì, la metro di Milano, era stata assaltata da un gruppo di attivisti che nelle le stazioni di Repubblica, Missori e Zara, sulla M3, avevano bloccato i tornelli e reso inutilizzabili i distributori riempendoli di schiuma, in segno di protesta contro il caro biglietti. Il conto da pagare per i danni subiti, secondo Atm, ammonta a 70mila euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fumo in carrozza sulla M1, metro evacuata, Atm: "Surriscaldamento di un cavo"

MilanoToday è in caricamento