Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Milano, brusca frenata per un treno della metro M2: tutti passeggeri cadono a terra

È successo lunedì: cinque persone lievemente ferite accompagnate al pronto soccorso

Tutti a terra. Tutti insieme. Tutti su un treno della metropolitana M2 di Milano, la linea "Verde". Il bilancio dell'incidente avvenuto nella serata di lunedì  nei pressi della fermata di Cadorna non è grave: cinque feriti lievi, tutte donne tra i 54 e i 77 anni accompagnate in codice verde, tranne una in giallo, nei pronto soccorso della città.

La causa della caduta? Una frenata brusca del treno, come riportato dal Corriere della Sera in un articolo di Gianni Santucci. Il convoglio, stando a quanto riferito da alcuni testimoni al quotidiano di via Solferino, si sarebbe "inchiodato" sui binari. Il motivo non è stato reso noto, forse un guasto o un piccolo malfunzionamento del sistema di segnalamento. Ma il disservizio aveva comunque paralizzato la tratta.

Atm aveva comunicato tempestivamente a clienti e passeggeri che la circolazione della M2 era "sospesa tra Garibaldi e Cadorna. Regolare sulle altre tratte" attraverso annunci, social e l'applicazione. Non solo: l'azienda aveva organizzato anche un servizio di bus sostitutivi nella tratta non servita fino a quando la circolazione non è tornata alla normalità (mezz'ora dopo). 

La causa del blocco, secondo quanto riportato da Atm, era dovuto al "soccorso a un passeggero colto da malore". Ma diversi lettori hanno segnalato al quotidiano una situazione diversa:  "Per fortuna non mi sono fatta niente - ha raccontato una ragazza fuori dalla stazione al Corriere - ma quando sono andata sul telefonino a cercare di capire cosa fosse successo, sono rimasta un po' stupita dal fatto che si parlava di un 'malore'. Il treno non era pienissimo, ma di certo se qualcuno si è sentito male è stato dopo quella frenata".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, brusca frenata per un treno della metro M2: tutti passeggeri cadono a terra

MilanoToday è in caricamento