menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una foto scattata prima della partenza

Una foto scattata prima della partenza

Metroman lascia Milano per cantare nel metrò newyorkese

L'artista milanee ha lasciaato l'Italia per cantare nella metropolitana della Grande Mela: "Se sfondo non torno", ha scritto ai suoi fan (?) su Facebook

Metroman è volato oltreoceano. Il cantante della metropolitana milanese ha fatto le valigie ed è andato a New York, pronto per cantare sulle linee metropolitane delle "Grande Mela".

L'aereo che ha portato l'artista della metropolitana milanese in America è partito alle 9.30 di lunedì da Malpensa. "Stasera canto in metro con gli americani", ha scritto qualche ora prima del decollo.

L'obiettivo del cantante è uno solo: vivere il sogno americano. "Se sfondo non torno", ha scritto a margine di una fotografia pubblicata su facebook. "La metro di Milano senza te è triste", ha commentato una fan del "supereroe".

Dalla metropolitana di Milano a quella di New York in sei anni. L'avventura di Nicolò Modica, questo il suo vero nome, è iniziata nel 2007: quando aveva 26 anni e un lavoro da dipendente che ha lasciato per dedicarsi alla sua passione. Tutto è nato guardando un video di Vasco Rossi, come ci ha raccontato in una intervista lo scorso mese di febbraio: "Stavo guardando un video di Vasco Rossi "Siamo Soli" mi si è accesa la lampadina. Vasco, nel video, cantava sulla metropolitana, quindi ho deciso di farlo anche io, come fanno i romeni".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento