Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

M4, la gara a una cordata italiana

La cordata capitanata da Impregilo si è aggiudicata ieri la gara. Lavori tra quest'estate e il 2015. 15 km, 21 stazioni, 1,7 miliardi di euro il costo

La commissione giudicatrice ha decretato ieri che a realizzare (e poi gestire) la M4 sarà la cordata interamente italiana, guidata da Impregilo e composta anche da Astaldi, Ansaldo Sts e Ansaldobreda, Atm e Sirti.

Sconfitta la concorrente, che aveva come capogruppo Pizzarotti ed era composta dalle francesi Thales e Ratp, dalla spagnola Caf e dalla tedesca Siemens.

Due le ragioni della scelta. La prima: la cordata di Impregilo ha ottenuto un punteggio più alto perché ha optato per la soluzione a due tunnel (prediletta dal Comune) anziché per quella a tunnel unico.La seconda ragione è che l'offerta è risultata economicamente più vantaggiosa per l'amministrazione, prevedendo un ribasso del 4,7%.

I lavori partono quest'estate, termineranno per il 2015. La M4 sarà lunga 15 km e conterà 21 stazioni, tra S. Cristoforo e l'aeroporto di Linate. Il costo totale sarà di 1,7 miliardi, di cui 400 milioni del Comune, 786 dello Stato e 512 della cordata privata. Secondo il presidente di Atm Elio Catania, a regimee la M4 produrrà circa 400 posti di lavoro. Ben maggiori ovviamente quelli generati in fase di realizzazione, indotto compreso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

M4, la gara a una cordata italiana

MilanoToday è in caricamento