Cronaca

Influenza A, il giovane di Monza ha una sovrainfezione polmonare

Diagnosticata al giovane parmense una possibile sovrainfezione polmonare. Intanto le sue condizioni di salute rimangono gravi, ma stabili. La prognosi rimane ancora riservata. Ci vorranno settimane per dei miglioramenti significativi

Il giovane parmense affetto da Influenza A, ricoverato al San Gerardo di Monza, "ha mostrato da ieri i segni di una possibile sovrainfezione polmonare. La situazione clinica, per il resto é invariata. Le sue condizioni rimangono critiche e la prognosi rimane riservata” si legge in una nota resa pubblica dalla dirigenza della struttura sanitaria.

Aggiornato alle 14.12 del 2 settembre

Lievi ma ci sono segnali di ripresa per il giovane parmense ricoverato da qualche giorno al San Gerardo di Monza con una forma acuta del virus dell’influenza A.

A dirlo è Luciano Bresciani, assessore alla sanità della Lombardia: “Il virus è sparito dalle secrezioni del giovane questo non vuol dire che sia scomparso dal corpo del ragazzo, ma che sta comunque diminuendo. E' un altro segnale positivo che sta portandoci sempre più verso una speranza di successo nelle cure. Inoltre, il paziente comincia a contribuire alla respirazione per un 10% circa, quando fino all'altro ieri doveva respirare in modo completamente assistito”.

La situazione rimane comunque grave, tanto che Bresciani spiega che “il paziente è ancora sottoposto a respirazione assistita e a protezione renale in dialisi continua”.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Influenza A, il giovane di Monza ha una sovrainfezione polmonare

MilanoToday è in caricamento