Sbarca in Sardegna con la cocaina purissima nel serbatoio: arrestato "turista" milanese

In manette un milanese appena sbarcato in Sardegna. Fermato dalla finanza a Porto Torres

Porto Torres - Foto Wikipedia di Gianni Careddu

In Sardegna per "lavoro", ma non per vacanza. Un milanese, le cui generalità non sono state rese note, è stato arrestato mercoledì a Porto Torres dalla guardia di finanza con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. 

L'uomo, che è residente sotto la Madonnina ed era partito in traghetto da Genova, è stato controllato al momento dello sbarco sull'isola dopo che "Ginko" - il cane anti droga delle fiamme gialle - ha segnalato la sua macchina. Nella cavità del serbatoio, guidati proprio dal cagnolino, i militari hanno trovato 5 confezioni di 280 grammi ognuna di cocaina purissima, che era stata sigillata perfettamente sottovuoto per evitare il contatto con la benzina e ingannare - o almeno provarci - il fiuto del cane. 

Il quasi chilo e mezzo di "coca" "dalle qualità purissime, destinata probabilmente al mercato sassarese, una volta tagliata ed immessa sul mercato, avrebbe potuto fruttare oltre 400mila euro", hanno sottolineato dalla Gdf in una nota. Il "turista" milanese è stato portato nel carcere di Bancali a disposizione dell'autorità giudiziaria. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La Lombardia diventa zona arancione: adesso è ufficiale. Ecco da quando e cosa cambia

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • "Ve matamos a todos", poi calci e pugni: il folle assalto della 'gang', 5 poliziotti feriti in metro

  • Lombardia verso la zona arancione: ma non c'è nulla da esultare. I numeri

Torna su
MilanoToday è in caricamento